inizio

vai al menu principale

vai ai contenuti

vai a fondo pagina
logo del Ministero per i Beni e le attività Culturali

Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Direzione Generale Cinema

Ti trovi in:  

Notizia numero: 4700

Interesse culturale in sala, Quanto basta di Francesco Falaschi
del 04/04/2018

In sala dal 5 aprile Quanto basta di Francesco Falaschi prodotto da Notorius Pictures, Verdeoro, TC Filmes, Gullane con il sostegno di Regione Toscana, Regione Lazio, Fondazione CSC e realizzato con il contributo della direzione generale Cinema ed il sostegno di Ibermedia come coproduzione italo brasiliana: Arturo è uno chef talentuoso, finito dentro per rissa, deve scontare la pena ai servizi sociali tenendo un corso di cucina in un centro per ragazzi autistici dove lavora Anna. Guido ha la sindrome di Asperger e una grande passione per la cucina. L’improbabile amicizia tra i due aiuterà Arturo a cambiare vita. Con Vinicio Marchioni, Valeria Solarino, Luigi Fedele, Nicola Siri, Mirko Frezza, Benedetta Porcaroli, Gianfranco Gallo, Alessandro Haber, Lucia Batassa, Giuseppe Laudisa. Quanto basta è più un film sull’amicizia che sulla cucina, è davanti al cibo che i due protagonisti trovano il loro punto d’incontro: sono rigorosi fino all’intransigenza. È nel viaggio che progressivamente si realizza un rovesciamento di prospettiva, fino a far chiedere allo spettatore chi sia quello che sta accompagnando l’altro. Non solo: Guido e Arturo, a tratti, finiscono per sembrare più lucidi e razionali degli altri personaggi: infatti anche Anna e Celso e persino l’amico - nemico di Arturo, Daniel, finiranno per compiere scelte che non ci aspetteremmo da loro. “Sento, quindi, una continuità con altri miei lavori, soprattutto Emma sono io, in cui la diversità, vera o apparente, (in quel caso uno squilibrio mentale, la sindrome bipolare), diveniva anche una risorsa e rovesciava lo schema di rapporti tra chi aiuta e chi viene aiutato”.
Commedia d’incontri, feel good movie,buddy film, o come vogliamo definirlo, Quanto basta è in primo luogo un film di personaggi, che non ha paura delle emozioni e dei sentimenti positivi. In questo senso fin dall’inizio decisivo è stato il ruolo degli attori, straordinari per la loro preparazione e per la generosità che hanno dimostrato sul set, divenendo veri e propri coautori.

foto della Interesse culturale in sala, Quanto basta di Francesco Falaschi notizia

Ulteriori informazioni nel sito internet: www.notoriouspictures.it.

Il video promozionale nel canale Cinemamibac su youtube


footer torna all'inizio