inizio

Ti trovi in:  

Notizia numero: 4732

Piano straordinario sale 2017 – assegnazione contributi linee A, B e C
del 16/05/2018

Pubblichiamo l’elenco, in ordine alfabetico, delle imprese beneficiarie dei contributi per le linee di intervento:

  • A - Riattivazione sale chiuse o dismesse (7 sale finanziate su 30 domande presentate, per un importo complessivo di euro 7.376.342,33);
  • B - Realizzazione nuove sale (8 sale finanziate su 23 domande presentate, per un importo complessivo di euro 9.522.358,57);
  • C - Trasformazione delle sale e multisale esistenti in ambito cittadino finalizzate all’aumento del numero degli schermi (10 sale finanziate su 35 domande presentate, per un importo complessivo di euro 9.735.167,29).

Entro 30 giorni pubblicheremo gli esiti dell’istruttoria relativa a tutte le domande presentate alle suddette linee di intervento del piano straordinario sale 2017.

Sulla linea di intervento A - Riattivazione sale chiuse o dismesse, il totale dei contributi assegnati ai progetti ammissibili e finanziati non ha esaurito le risorse disponibili. La DG Cinema si è quindi avvalsa della facoltà di destinare le risorse non assegnate alle altre linee di intervento (articolo 3, comma 3 del DPCM).

Nei prossimi giorni, al termine dell’istruttoria, pubblicheremo anche gli esiti della linea di intervento D - Ristrutturazione e adeguamento strutturale e tecnologico delle sale cinematografiche.

Si sottolinea che, in attuazione del DPCM e delle specifiche contenute nella modulistica:

  • nell’istruttoria delle istanze pervenute in relazione all’anno 2017, si è tenuto conto di quanto previsto all’articolo 8, comma 2 del DPCM: “Con riferimento agli investimenti di cui al presente decreto che abbiano avuto inizio a decorrere dal 2017 e fino alla data di pubblicazione del presente decreto, le istanze di contributo possono essere presentate alla DG Cinema entro 60 giorni dalla data di pubblicazione del presente decreto”. Pertanto, le istanze pervenute sono state ritenute ammissibili nel caso in cui sia stata allegata documentazione pertinente con gli interventi per i quali è stato richiesto il contributo e comprovante l’avvio effettivo degli investimenti nel periodo dal 1 gennaio al 12 ottobre 2017;
  • nell’istruttoria delle istanze pervenute, si è tenuto conto delle priorità previste all’articolo 6, comma 1 del DPCM:
  • sale ubicate in comuni in stato di emergenza per terremoto;
  • sale storiche;
  • sale ubicate in comuni sprovvisti di sale con meno di 15.00 abitanti;
  • sale ubicate in comuni con meno di 15.00 abitanti oppure in comuni con più di 15.000 abitanti nelle periferie urbane;

come elemento aggiuntivo ed ulteriore di valutazione si è tenuto conto, ai sensi del DPCM, dell’offerta di attività e ulteriori contenuti culturali;

  • il contributo è commisurato ai costi eleggibili sostenuti a decorrere dal 1 gennaio 2017;
  • l’erogazione degli importi è subordinato all’adempimento di quanto previsto nel DPCM e nella modulistica applicativa, ivi inclusi il rispetto del requisito di accessibilità dei soggetti portatori di handicap motorio e l’obbligo di consentire la fruizione cinematografica da parte delle persone con disabilità, anche mediante utilizzo di sottotitoli e strumenti di audio-descrizione (articolo 4, comma 2, lettere a) e b).

Il documento è visibile nella sezione Contributi e Riconoscimenti – Sale – Piano Straordinario Sale del sito istituzionale.


footer torna all'inizio