inizio

Ti trovi in:  

  • Comunicazione
  • Notizie
  • Archivio notizie
  • Anno 2021
  • D.M. 425 DEL 26.11.2021 Riparto delle risorse residue per il sostegno delle sale cinemat.che all’aperto e delle imprese di distribuzione cinematografica, di cui ai D.M. del 18.05.2021 e 24.05.2021

Notizia numero: 5771

D.M. 425 DEL 26.11.2021 Riparto delle risorse residue per il sostegno delle sale cinemat.che all’aperto e delle imprese di distribuzione cinematografica, di cui ai D.M. del 18.05.2021 e 24.05.2021
del 20/12/2021

Si pubblica il decreto ministeriale n.. 425  del 26 novembre 2021 con il quale si dispone la ripartizione delle risorse residue per il sostegno della programmazione delle sale cinematografiche all’aperto di cui al decreto ministeriale del 18 maggio 2021 n.188
 
L’atto è visibile e scaricabile nella sezione Normativa statale” del sito.
 
Le risorse residue all’esito del riconoscimento dei contributi di cui all’articolo 2 del decreto ministeriale n.188 del 18 maggio 2021 sono ripartite in parti uguali tra i soggetti di cui all’articolo 2, comma 1, lettera a) - ossia società in possessori del codice ateco 59.14 - dello stesso decreto ministeriale, in possesso dei requisiti di cui ai commi 2 e 3 dello stesso articolo 2.
 
A tale riguardo, ai sensi dell’art 3 del decreto n 425 del 26 novembre 2021 possono presentare istanza di contributo ESCLUSIVAMENTE i soggetti interessati che non hanno già partecipato alle procedure di cui al DM 18 maggio 2021 n. 188.
 
Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 16.00 del 20 dicembre 2021 e fino alle ore 23.59 del giorno 27 dicembre 2021, secondo le istruzioni indicate nella piattaforma informatica.
 
L’istanza dovrà essere corredata da documentazione comprovante la concreta realizzazione delle 40 proiezioni nel periodo compreso tra il 26 aprile 2021 e il 30 settembre 2021
 
L’Amministrazione procederà alla verifica dei requisiti di ammissibilità delle richieste e può procedere a verifiche amministrativo-contabili, anche a campione, per accertare la regolarità delle domande di contributo, anche accedendo alla documentazione conservata presso il soggetto beneficiario.
 
La domanda di contributo può essere presentata accedendo alla piattaforma DGCOL. Se non si è in possesso di un account per l’accesso alla piattaforma si rimanda per le istruzioni al link Vademecum di benvenuto. Per poter presentare la domanda è necessario: 
§  compilare o aggiornare la sezione "Anagrafica sale" con i dati relativi a ciascuna sala (struttura cinematografica) e agli schermi che la compongono, avendo cura di evidenziare l’eventuale presenza di “arene itineranti” secondo le indicazioni contenute all’interno del succitato Vademecum di benvenuto alla sezione “anagrafica sale”, e all’interno della modulistica online al link “Hai bisogno di aiuto?”. NB: per modificare i dati di una sala o di uno schermo già inseriti, selezionare "Modifica" e salvare le modifiche apportate;
§  accedere alla sezione "Crea nuova domanda" e ricercare il link: "Riparto di quota parte del Fondo emergenze di parte corrente di cui all’art. 89 del decreto-legge n. 18 del 2020 a sostegno delle sale cinematografiche >> Fondo Emergenze arene - 2021".
§  compilare la domanda (codice DOM - 2021 - CFEA) inserendo all'interno di ciascuna domanda tutte le arene per le quali il soggetto richiede il contributo (è ammessa la compilazione di una sola domanda per ciascun soggetto richiedente con riferimento a più arene);
§  essere in possesso della FIRMA DIGITALE come individuata nell'apposita guida (http://www.cinema.beniculturali.it/uploads/DCO/2019/vademecum-firma-digitale_20181030.pdf).

Al fine del rispetto dei termini, fa fede la data di invio rilevabile dalla piattaforma DGCOL e riportata nella PEC generata automaticamente dalla medesima piattaforma al termine della compilazione della modulistica on-line. Si ricorda che è attivo un servizio di assistenza personalizzata a cui è possibile accedere tramite l'attivazione di un ticket nella apposita sezione dell’area riservata (“Assistenza”), specificando il codice della domanda e la tipologia di supporto che si richiede (supporto informatico per le problematiche tecniche; supporto modulistica per questioni di natura amministrativa). Qualsiasi richiesta pervenuta con canali diversi da quelli indicati non sarà presa in considerazione.
 
Si ricorda che è attivo un servizio di assistenza personalizzata a cui è possibile accedere tramite l'attivazione di un ticket nella apposita sezione dell’area riservata (“Assistenza”), specificando il codice della domanda e la tipologia di supporto che si richiede (supporto informatico per le problematiche tecniche; supporto modulistica per questioni di natura amministrativa). Qualsiasi richiesta pervenuta con canali diversi da quelli indicati non sarà presa in considerazione.
Solamente nel caso in cui non fosse possibile completare la registrazione e quindi accedere all'area riservata, è possibile inviare una richiesta di assistenza all'indirizzo dg-ca.interno1@beniculturali.it.
 
Eventuali richieste afferenti l’istruttoria possono essere inoltrate agli indirizzi di posta elettronica di seguito indicati:
massimiliano.calo@beniculturali.it 
 
 
 
 

footer torna all'inizio