inizio

vai al menu principale

vai ai contenuti

vai a fondo pagina
logo del Ministero per i Beni e le attività Culturali

Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Direzione Generale Cinema

Ti trovi in:  

Il Direttore generale per il Cinema

Il Direttore Generale

Il Direttore Generale per il Cinema è il Dott. Nicola Borrelli

Nicola Borrelli è nato a Benevento il 3 ottobre 1967.
Coniugato, un figlio.

Percorso formativo e titoli professionali

  • 1995: Laurea in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Tesi in Finanza Aziendale: “Esportare in franchising: aspetti strategici e finanziari”;
  • 1996: abilitazione alla professione di Dottore Commercialista presso l’Università di Roma “La Sapienza”;
  • 1999: iscritto nel registro dei Revisori Contabili al n. 94563 (DM 15 ottobre 1999, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 2 novembre 1999, n. 87, S4-SS)
  • 1997-2000: primo corso concorso di formazione dirigenziale presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione (Presidenza del Consiglio dei Ministri);
  • 2002 – 2004: Master universitario in gestione dell’innovazione tecnologica nella Pubblica Amministrazione (art. 1, comma 15, della legge 4/99, con riconoscimento di 62 crediti formativi) tenuto dalla Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione e dall’Università degli Studi di Bologna.

Esperienze professionali ed incarichi

  • Nel 1997 inizia la propria carriera nella Pubblica Amministrazione presso la Procura Generale – Corte d’Appello degli Abruzzi de L’Aquila
  • 1997-2000: ha frequentato, in qualità di vincitore di apposito concorso pubblico, il primo corso-concorso di formazione dirigenziale, della durata di 30 mesi, presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, conclusosi il 3 maggio 2000. Nell’ambito del corso ha svolto un periodo di sei mesi di stage: i primi tre mesi (5/11/1999 -4/2/2000) presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli Affari Regionali, dove ha collaborato nel controllo di legittimità costituzionale delle leggi regionali ex art. 127 della Costituzione e nel processo di emanazione dei decreti legislativi di attuazione degli Statuti delle regioni ad autonomia speciale; gli altri tre mesi (5/2/20003/5/2000) presso il Ministero del Tesoro, Dipartimento del Tesoro, Direzione Debito Pubblico, Ufficio IV, dove ha collaborato alla preparazione di un dossier contenente le norme statali che concedono agevolazioni creditizie sotto forma di contributi in conto interessi;
  • ottobre 2000: stipula del contratto individuale di lavoro e conferimento del primo incarico dirigenziale presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Dipartimento dello Spettacolo. Incarico di dirigente dell’Ufficio di coordinamento di Comitati e Commissioni nonché degli Affari Generali, Personale e Bilancio. Ha seguito, oltre le attività ordinarie, le problematiche giuridiche, amministrative, contabili e organizzative connesse alla riorganizzazione del Dipartimento dello Spettacolo, che si è conclusa con la suddivisione nella Direzione Generale per il Cinema e nella Direzione Generale per lo Spettacolo dal Vivo;
  • ottobre 2001: incarico di dirigente del Servizio I della Direzione Generale per il Cinema del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
  • da maggio 2005 a novembre 2008 componente del collegio sindacale, quale sindaco effettivo, di Mediaport SpA, Globalmedia Srl e Cinecittà Cinema Srl, società operanti nel settore dell’esercizio cinematografico;
  • componente del collegio sindacale della società CINEFUND Srl, società di gestione del risparmio;
  • dal luglio 2006 a maggio 2009, componente dell’organismo di vigilanza sull’applicazione del decreto legislativo 231/2001 di Cinecittà Holding SpA.;
  • febbraio 2007 e fino a giugno 2008: incarico di dirigente ad interim del Servizio II del Dipartimento per lo Spettacolo e lo Sport -diritto d'Autore, Osservatorio dello Spettacolo, raccordo delle attività istituzionali.
  • da luglio 2008, incarico di dirigente del Servizio I -Affari generali e bilancio, programmazione, risorse umane, revisione cinematografica nell’ambito della Direzione Generale per il Cinema, dove tra l’altro si occupa delle attività connesse all'approvazione del programma di attività di Cinecittà Holding SpA., la relativa vigilanza e rendicontazione, nonché delle attività connesse alla vigilanza sulla Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia e sulla Fondazione La Biennale di Venezia.

In particolare:

  • da ottobre 2000 e fino ad oggi, ha costantemente seguito tutti gli aspetti amministrativo-contabili, la gestione del personale e delle relazioni sindacali, la gestione e lo sviluppo dei sistemi informativi, gli affari generali;
  • da ottobre 2000 ha curato tutte le attività tecniche, contabili e amministrative connesse alla predisposizione del decreto annuale del Ministro di riparto del fondo unico per lo spettacolo e i relativi atti conseguenti (decreto di determinazione delle aliquote di riparto, decreto di riparto delle risorse, richiesta di variazione compensativa); in tale ambito ha curato anche le successive attività contabili e amministrative relative al riparto annuale delle risorse destinate al settore cinematografico, disposto con decreto del Direttore Generale;
  • ha coordinato le attività amministrative, contabili e gestionali connesse all’applicazione dei decreti tecnici attuativi della riforma del settore cinematografico disposta dal decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 28 e successive modificazioni; in particolare ha collaborato alla stesura degli stessi curando la predisposizione della nuova modulistica e l’implementazione delle relative procedure amministrative;
  • ha partecipato, su richiesta del Direttore Generale, a diversi gruppi di lavoro che, in più riprese, hanno elaborato proposte di modifiche normative e/o dei decreti tecnici attuativi ed in particolare alle modifiche resesi necessarie per armonizzare le norme primarie e i decreti attuativi alla sentenza della Corte Costituzionale n. 285/2005;
  • ha seguito, su richiesta del Direttore Generale, le problematiche giuridiche, amministrative, contabili e gestionali connesse alla istituzione del Fondo per la produzione, la distribuzione, l’esercizio e le industrie tecniche cinematografiche previsto dall’art. 12 del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 28 nonché alle successive modifiche legislative ed amministrative resesi necessarie (ad esempio, esclusione del Fondo dal campo di applicazione della normativa sopraggiunta in materia di fondi rotativi; armonizzazione, mediante la previsione di apposita contabilità speciale, con la normativa sopraggiunta in materia di gestioni fuori bilancio);
  • è stato responsabile unico del procedimento (decreto del Direttore Generale del 16 ottobre 2006) di rilevanza comunitaria di individuazione del nuovo soggetto gestore del Fondo ex art. 12 (dopo oltre 70 anni di gestione dei fondi statali nel settore dello spettacolo da parte della Banca Nazionale del Lavoro) nonché estensore e referente della relativa Convenzione fra la Direzione Generale per il Cinema e il soggetto gestore;
  • ha seguito le problematiche giuridiche, contabili e gestionali connesse al meccanismo di restituzione dei finanziamenti deliberati fino al 31 dicembre 2006 (art. 20 del DM 12 aprile 2007); in particolare, ha redatto ed è referente delle Convenzione stipulate dalla Direzione Generale per il Cinema con Cinecittà Holding SpA e Artigiancassa SpA;
  • ha curato l’istruttoria ai fini della sottoscrizione di un accordo di programma quadro fra la Direzione Generale per il cinema, il Dipartimento per le politiche di sviluppo e coesione e la Regione Sicilia riguardante “lo sviluppo dell’industria audiovisiva nel Mezzogiorno” ed è componente della Segreteria Tecnica, con compiti di analisi e verifica dei progetti da realizzare in tale ambito, del Comitato di coordinamento che sovrintende all’attuazione dell’accordo; inoltre è estensore e referente di tutte le Convenzioni stipulate in tale ambito dalla Direzione Generale per il Cinema nonché funzionario delegato alla gestione della relativa contabilità speciale;
  • è funzionario delegato della contabilità speciale istituita per la gestione degli interventi del Fondo di cui all’art. 1, commi 1136 e 1137, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (fondo istituito presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo di 20 milioni di euro per ciascuno degli anni 2007, 2008 e 2009 al fine di sostenere interventi in materia di attività culturali svolte nel territorio italiano per l’attuazione di accordi di cofinanziamento tra lo Stato e le Autonomie);
  • è stato responsabile del procedimento di individuazione del fornitore del servizio di progettazione ed implementazione di un piattaforma informatica per la presentazione in modalità web delle istanze presentate alla Direzione Generale per il Cinema, la stampa dei relativi moduli e l’alimentazione e consultazione di databases; attualmente sta seguendo le fasi di realizzazione del progetto;
  • è stato referente della Direzione Generale per il Cinema nel corso dell’indagine conoscitiva, effettuata dalla Corte dei Conti, sulla “Gestione delle risorse del Fondo unico per lo spettacolo destinate al settore cinematografico”;
  • ha coadiuvato il Direttore Generale in tutte le attività connesse ai meccanismi di agevolazione fiscale al settore cinematografico (tax-credit e tax-shelter) introdotti con la legge 24 dicembre 2007, n. 244 (commi 325 e segg.); in particolare ha partecipato alla elaborazione dei decreti attuativi e alla fase di impianto delle connesse attività amministrative.
  • 21 dicembre 2009, incarico di Direttore Generale per il Cinema.

footer torna all'inizio