inizio

Voci Correlate

Norme Internazionali e Accordi di Coproduzione

Le imprese cinematografiche possono partecipare con imprese estere alla produzione di film, sulla base dei trattati stipulati dall’Italia con altri Stati. Qualora i paesi coinvolti facciano parte del Consiglio d’Europa, le imprese coproduttrici possono fare riferimento alla Convenzione europea, come accordo applicabile alle coproduzioni multilaterali o bilaterali anche in mancanza di uno specifico trattato.

Convenzione europea sulla coproduzione cinematografica

Luogo di firma della Convenzione: Strasburgo

Data di firma della Convenzione: 02/10/1992

Gazzetta Ufficiale n. 275 del 23 novembre 1996 di pubblicazione della convenzione e della Legge n.596 del 5 novembre 1996 che autorizza la ratifica e l’esecuzione della Convenzione Europea

Data di firma della Convenzione: 02/10/1992

Testo dell"accordo: versione italiana (pdf) - english version (pdf) - version francaise (pdf)

Sito di riferimento per conoscere i Paesi aderenti: Consiglio d'Europa.
Il 30 gennaio 2017, a Rotterdam, il Consiglio d’Europa ha aperto alla firma una nuova Convenzione sulla coproduzione cinematografica che, per l’Italia, è in fase di ratifica parlamentare.
La Convenzione del 1992 rimane in vigore fino a che le procedure di ratifica non vengano completate.

 

Convenzione relativa al fondo bilaterale per lo sviluppo e le coproduzioni di opere cinematografiche e serie audiovisive franco-italiane

Luogo di firma della Convenzione: Parigi

Data di firma della Convenzione: 12/07/2019

Testo dell"accordo: versione Italiana (pdf) - version Francaise (pdf)

 

footer torna all'inizio